Blog

Migliore macchina caffè professionale 2018

Come si sceglie la macchina per il caffè professionale

Se desideri gustare a casa un caffè ottimo come quello del bar, allora occorre acquistare una macchina professionale. Ne esistono diversi tipi, con funzioni tra le più innovative disponibili sul mercato e con caratteristiche ben determinate, che possono servire a chiunque per preparare un ottimo caffè. In questo articolo potrai trovare tutta una serie di consigli, che ti consentiranno di trovare il modello più adatto alle tue esigenze. Un tempo, la macchina per il caffè era un elemento esclusivo dei bar, ma negli ultimi anni, grazie a modelli sempre più compatti ed economici, sempre più italiani se ne sono portata una a casa. Ovviamente, tutte sono in grado di erogare il caffè, tuttavia, non sono tutte uguali e la qualità del caffè erogato, non dipende solo dalla miscela di arabica utilizzata. Le macchine caffè professionali presentano numerosi vantaggi, in quanto chiunque, anche se non è esperto, può erogare un caffè proprio come quello del bar.

PRODOTTO Peso Capacità VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
9 kg 1,8 L VEDI PREZZI
10 kg 1,8 L VEDI PREZZI
4,4 kg 1,4 L VEDI PREZZI
7 kg 1,0 L VEDI PREZZI
5 kg 2,1 L VEDI PREZZI
3,1 kg 1,0 L VEDI PREZZI
3,8 kg 1,25 L VEDI PREZZI
2,9 kg 1,25 L VEDI PREZZI
4,5 kg 1,0 L VEDI PREZZI
3,8 kg 0,9 L VEDI PREZZI

La storia del caffè

Risale al lontano 1700 la tradizione del rito del caffè, che deriva da una pianta tropicale. La Coffea, la pianta del frutto del caffè, cresce rigogliosa nelle zone climatiche più calde ed umide. Le piccole bacche, di colore verde, diventano rosse una volta mature. I chicchi di caffè, si estraggono proprio da queste piccole bacche, per poi essere tostati. Le specie di Coffea più diffuse sono due, da cui è possibile ricavare le miscele di caffè più diffuse sul mercato mondiale:

  • Arabica. È sicuramente la miscela di caffè più diffusa al mondo, ha un aroma intenso e una minore percentuale di caffeina.
  • Robusta. Da sola, questa miscela, ricopre un quarto della produzione mondiale di caffè, il gusto è corposo e presenta una percentuale di caffeina compresa tra il 2 e il 4,5%.

La caffeina

macchine caffè professionaliQuesta sostanza è presente in natura e non solo nel caffè, ma anche nel cacao e nel tè. La caffeina, se assunta in piccole dosi, può produrre un effetto stimolante nel nostro corpo, aumentando la concentrazione e l’attenzione (per questo è la bevanda più utilizzata dagli studenti, dai guidatori e da chi lavora di notte, ma non solo). La caffeina contenuta in una tazzina di caffè preparata con la moka però, è presente in una percentuale maggiore, rispetto ad un caffè preparato a casa con una macchinetta espresso o con macchine caffè professionali. Il caffè decaffeinato, ideale per chi presenta disturbi di salute, ma non vuole comunque rinunciare al gusto del caffè, è una miscela speciale, che secondo la legge, contiene una percentuale di caffeina, inferiore allo 0,1%.

Com’è fatta la macchina del caffè professionale

Le macchine caffè professionali, sono costituite, generalmente da:

  • caldaia;
  • pompa;
  • serbatoio che contiene l’acqua estraibile;
  • filtro permanente o monouso;
  • portafiltro o coppetta del filtro;
  • ripiano per le tazzine;
  • porta cialde o recipiente per il caffè macinato.

Come funzionano le macchine caffè professionali

Una volta inserito il caffè nella macchinetta, l’acqua contenuta nel serbatoio, viene spinta attraverso una pompa grazie alla pressione sviluppata dalla caldaia, per attraversare il caffè ed estrarre la bevanda più amata dagli italiani, ma non solo.

Tipologie di macchine caffè professionali

  • Macchina professionale da appoggio. È un piccolo elettrodomestico, disponibile in diverse forme e dimensioni, spesso e volentieri piuttosto compatte. I costi, sono diversi a seconda della capacità del serbatoio, delle funzioni disponibili e dalla potenza della caldaia.
  • Macchina professionale da incasso. Questa tipologia di “caffettiera”, va ad incasso nella cucina proprio come i microonde moderni. Dunque bisogna predisporre la sua installazione al momento della realizzazione della cucina. La larghezza, come per un qualsiasi altro elettrodomestico standard è di circa 60 cm. La profondità, invece, varia tra un minimo di 30 cm fino ad un massimo di 55 cm. L’altezza, infine, non supera mai i 50 cm. È previsto un solo collegamento per questa macchinetta, ossia quello all’impianto elettrico.

Caffè in cialda

Oltre che con il caffè in polvere, gli ultimi modelli di macchine caffè professionali, funzionano anche con cialde o capsule. Queste sono molto semplici da utilizzare, ma soprattutto rendono le operazioni di caricamento della macchinetta del caffè, più “pulite”. Cialde e capsule non sono altro che delle monoporzioni di caffè pre-confezionate, al cui interno vi è una determinata qualità e quantità di miscela. Le cialde ESE sono quelle di forma tonda e di colore bianco, e dotate di una piccolo linguetta per la rimozione semplice. Le capsule, invece, sono dei veri e propri contenitori sofisticati di caffè. Alcuni sono in alluminio e certe marche, sul loro design, hanno basato la propria campagna pubblicitaria. Il vantaggio di utilizzare cialde o capsule, sta nel fatto che, oltre ad una maggiore pulizia nelle operazioni, si offre anche una quantità di caffè pressato, pronta all’uso, che nella maggior parte dei casi, restituisce un caffè buono quasi come quello dei bar. A seconda della marca, in questi prodotti si possono trovare miscele di caffè dal grado di macinatura più differente, per un risultato finale sempre diverso, adatto ad ogni palato.

Macchine caffè professionali automatiche

macchine caffè professionaliQueste macchine per il caffè, somigliano in tutto e per tutto, a quelle che si vedono nei bar. Cosa cambia? Sostanzialmente niente, solo che sono pensate per un utilizzo domestico e quindi, a volte, hanno dimensioni leggermente inferiori. Come quelle del bar però, consentono di macinare al momento i chicchi di caffè, per ottenere una bevanda sempre dal giusto aroma. Inoltre, rispetto alle macchinette più commerciali, queste sono dotate di una potenza e una pressione maggiore. Il che si traduce in un riscaldamento dell’acqua più rapido e una migliore erogazione del caffè. Nonostante si tratti di apparecchi piuttosto sofisticati e delicati, sono molto semplici da utilizzare, anche se utenti esperti, possono divertirsi con le varie impostazioni, in modo da ottenere un gusto del caffè sempre differente. Infatti, questi apparecchi, consentono di scegliere il grado di macinatura del caffè e in alcuni casi, anche la temperatura dell’acqua o la pressione della caldaia. Tra le funzioni più interessanti, ricordiamo anche lo spegnimento automatico o il sistema di auto pulizia. Ovviamente, tanta tecnologia si paga e queste sono infatti le macchine per il caffè più costose disponibili sul mercato.